Palazzo Trotti

Inviaci un Messaggio

Al fine di poter gestire al meglio la tua richiesta indica per cortesia:
Desideriamo farti sapere come conserveremo i tuoi dati, per quanto tempo e per quali finalità. Potrai in ogni momento richiedercene la visualizzazione e la cancellazione.
Desideri ricevere informazioni aggiornate e offerte via mail?
Per cortesia, conferma che non sei un robot!

Un punto vendita di materiali edili ospitato al'interno di un'antica villa cinquecentesca è sicuramente un esempio raro e prestigioso nel panorama nazionale, che fa della filiale di Migliarino uno dei fiori all'occhiello all'interno dell'universo SILLA.

Eretta nel tardo cinquecento dai conti Trotti, come dimora estiva della abbiente nobiltà estense, la villa prende presto il nome di "villa del Papa", poiché fungeva da alloggio ai legati Pontifici durante le loro periodiche visite nei territori del basso ferrarese, mantenendo lo status di dimora nobiliare fino agli inizi del ventesimo secolo.

Nonostante le notizie sulla storia recente della villa siano piuttosto incerte, possiamo certamente affermare che, come purtroppo spesso accade, non ha oltrepassato indenne il recente passato, divenendo teatro di innumerevoli riutilizzi, nella maggior parte dei casi a dir poco inopportuni e incuranti dell'enorme valore culturale da essa custodito.

E' nel 1971 che SILLA entra in possesso del palazzo e del terreno circostante,con l'obiettivo di farne la nuova filiale di Migliarino, quando ormai le condizioni dello stabile erano a dir poco disastrose, e l'antico splendore nobiliare soltanto un vago ricordo, offuscato da circa un secolo di imperdonabile sfruttamento. Le pareti, un tempo affrescate, lasciavano spazio nel migliore dei casi a stucchi di bassa qualità, così come i soffitti cassettonati, gli antichi fregi e le pavimentazioni apparivano pressoché irriconoscibili, deturpati dal tempo e dagli eventi.

E' grazie alla sensibilità della dirigenza, che ha insistito fortemente per portare avanti un attento lavoro di risanamento prima di tutto, di restauro poi, che la villa ha recuperato parte del suo antico splendore. Dopo i primi rilievi, che avevano messo in luce tracce di affreschi e decorazioni su buona parte delle pareti, si è immediatamente proceduto alla ripulitura delle stesse, proseguendo poi con i soffitti, intervenendo dove possibile per restituire al palazzo la propria dignità.

All'interno del palazzo si possono ammirare alcune splendide decorazioni provenienti da svariati periodi storici, pareti affrescate, soffitti in stile cassettonato, lo stemma nobiliare dei Conti Trotti di Cornacervina e persino una piccola cappella privata, perfettamente conservata e visitabile.

Oggi la filiale di Migliarino è un esempio virtuoso di attività commerciale inserita in un contesto storico/culturale: SILLA si è resa protagonista nel promuovere questo connubio, che ha restituito un bene prezioso alla comunità che lo ospita.